Arriva SPID, la CNS va in pensione?

Il PIN unico del cittadino

Renzi mostra il suo smartphone

Il 30 aprile 2014, durante la conferenza stampa al termine del consiglio dei ministri, il presidente del consiglio Matteo Renzi ha lanciato la sua idea del PIN unico: "l’introduzione del Pin del cittadino: […] oggi la pubblica amministrazione parla 13 linguaggi diversi […], noi vogliamo che la pubblica amministrazione parli lo stesso linguaggio; al cittadino basta sapere una lingua: il suo PIN. Entra e, dalle multe in giù, lavora su tutto."

Vallo della Lucania (SA): seminario formativo accreditato gratuito "Lo sportello telematico geografico del Cilento"

Sistema Cilento scpa ha attivato uno sportello telematico per presentare online le pratiche dello sportello unico delle attività produttive, servizio che la società svolge per conto di oltre 40 Comuni del Cilento.

Comune di Messina (ME): seminario formativo accreditato gratuito "Il GeoPortale della città di Messina: una piattaforma di servizi per l'ente, i professionisti, le imprese e i cittadini"

Il GeoPortale della città di Messina è un importante strumento, realizzato da INTEA srl e GLOBO srl per aumentare l'efficienza nella gestione del territorio da parte degli uffici comunali e per erogare servizi avanzati ai cittadini, alle imprese e ai professionisti.

Cerco un protocollo "a norma"

MDiogeneUna legge del 1997 che resta moderna

Quasi diciotto anni fa, l'art. 21 del Decreto del Presidente della Repubblica 10-11-1997, n.513 recitava:

Entro il 31 dicembre 1998 le pubbliche amministrazioni dispongono per la tenuta del protocollo amministrativo e per la gestione dei documenti con procedura informatica al fine di consentire il reperimento immediato, la disponibilità degli atti archiviati e l'accesso ai documenti amministrativi per via telematica tra pubbliche amministrazioni e tra queste ed i soggetti privati aventi diritto.

Moduli unificati per l'edilizia: se la semplificazione è fumo negli occhi

Modulo cartaceoL'articolo 24 del Decreto Legge 24/06/2014, n. 90 ha introdotto il concetto di modulistica unificata per l'edilizia e le attività produttive. Lasciando da parte le perplessità dell'intervento per decreto legge su una materia regolata da un testo unico come l'edilizia, spiace osservare che il metodo adottato, invece di portare semplificazioni al mondo dei cittadini, delle professioni e delle imprese sortirà l'effetto contrario. 

La complessità della modulistica è un effetto, non è la causa

Intervenire sui moduli per semplificare la burocrazia italiana è altrettanto insensato che staccare multe per eccesso di velocità al gran premio di Formula1 di Monza. (Cap. Willard in Apocalypse now - lib. cit.)

Comune di Samarate: 160 professionisti in sala per imparare a utilizzare il nuovo sportello telematico

Una sala stracolma di professionisti e di cittadini quella di oggi a Samarate: è stato infatti presentato lo sportello telematico per l'edilizia e per le attività produttive.

Orgogliosa l'amministrazione comunale per questo grande passaggio al digitale: una scelta che, da un lato, velocizzerà il lavoro all'interno degli uffici comunali e, dall'altro lato, semplificherà il rapporto tra pubblica amministrazione e cittadinanza.

Anche Arcore si è convertito al digitale!

Lo sportello telematico comunale dell'edilizia di Arcore ha fatto oggi il suo debutto in pubblico.

Di fronte a una vasta platea, l'Amministrazione comunale ha presentato il nuovo sportello attraverso il quale è possibile inviare istanze edilizie completamente online, comodamente da casa o dal proprio ufficio senza dover fare code agli uffici.

Le quattro caratteristiche del documento informatico sono una...

Documento informatico

Una lettura non superficiale del Codice dell'Amministrazione digitale riserva sempre interessanti stimoli di riflessione. Eccone alcuni relativi alle caratteristiche del documento informatico.

Il CAD, nell'articolo 20, comma 1-bis, esprime un principio generale sul valore probatorio del documento informatico, con termini che sono poi frequentemente ripresi in numerosi altri articoli:

L'idoneità del documento informatico a soddisfare il requisito della forma scritta e il suo valore probatorio sono liberamente valutabili in giudizio, tenuto conto delle sue caratteristiche oggettive di qualità, sicurezza, integrità ed immodificabilità […]

In parole povere si chiede a un giudice di tenere conto, nella sua valutazione, di quattro elementi inerenti all'oggetto che quindi dovrebbero essere misurabili.

Invia anche tu la lettera a Regione Lombardia per migliorare la semplificazione delle procedure edilizie!

Ecco la lettera che il sindaco Giorgio Gori e l'assessore all'innovazione Giacomo Angeloni del Comune di Bergamo hanno inviato a Regione Lombardia.

Fai altrettanto e aiutaci a difendere la semplificazione da un approccio sbagliato!

Grazie per il tuo contributo!

 

Gentili assessori,

Pagine