Sei Comuni, un'unica interfaccia: le Terre d'Oglio si semplificano e digitalizzano con lo sportello telematico

I sei Comuni dell'Unione lombarda Terre d'Oglio hanno ora un unico sportello telematico: i professionisti dei Comuni di Bozzolo, Commessaggio, Gazzuolo, Marcaria, Rivarolo Mantovano, San Martino dall’Argine possono inviare le loro pratiche edilizie e di attività produttive utilizzando questo strumento digitale, aperto 24 ore su 24.
 
Ad aprire le danze dell'evento di inaugurazione ci hanno pensato i tre sindaci dell'Unione: Giuseppe Torchio di Bozzolo, Alessandro Sarasini di Commessaggio e Alberto Carlo Malatesta di Marcaria. «Abbiamo deciso di adottare strumenti migliori per aderire e utilizzare i serivizi comunali e dare modo ai tecnici di collaborare - hanno esordito - Si tratta di un grande obiettivo per le amministrazioni per poter governare il territorio, per lavorare meglio ed efficientemente». «Da parte delle aministrazioni è stato fatto un ottimo lavoro e il Collegio ha sempre spinto verso queste unioni - ha aggiunto Davide Cortesi, presidente del Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati della Provincia di Mantova - Avere un'unica interfaccia porta vantaggi a tutti ed evita perdite di tempo e scontri inutili con le amministrazioni».
 
All'evento è intervenuto anche Giovanni Malanchini, segretario dell’ufficio di presidenza del Consiglio della Regione Lombardia: «Sono qui soprattutto per portare la mia esperienza amministrativa presso il Comune di Spirano dove abbiamo fatto un grosso lavoro di informatizzazione e innovazione per soddisfare maggiormente il cittadino e non complicargli la vita. Tutto è iniziato con lo sportello telematico dell'edilizia che si è poi evoluto come polifunzionale fino ad arrivare a coprire tutte le pratiche amministrative. Lo sportello telematico è uno strumento utile per organizzare la PA stessa: partendo dal procedimento, abbiamo verificato se fosse gestito correttamente e come potevamo renderlo più efficiente. Il risultato è stato quello di riorganizzare tutta la PA: se prima una pratica cimiteriale era gestita passando da quattro uffici diversi, ora con lo sportello telematico posso gestire tutto con una sola interfaccia».
 

Categoria:

Data: 
Giovedì 14 Febbraio 2019