Corsi

Attraverso i nostri corsi di formazione puoi conoscere gli aspetti generali di un sistema informativo geografico e gli applicativi sviluppati da GLOBO e da ESRI, nostro partner ufficiale.
In base alle tue esigenze, puoi scegliere di iscriverti a un corso base, piuttosto che avanzato: il nostro personale interno specializzato e sempre aggiornato saprà guidarti nel tuo percorso e chiarirà ogni tuo dubbio.
Ti consegneremo tutto il materiale necessario: registro presenze, dispense cartacee, tutorial, banche dati di esercitazione, materiali informativi GLOBO ed ESRI, cancelleria, questionario di valutazione corso e, per finire, un attestato di partecipazione conforme al nostro sistema di qualità.

  • ArcGIS Desktop I

    Durata: 
    il corso dura 2 giornate
    Obiettivi: 

    imparerai cos'è un Geographical Information System (GIS) e quali sono le sue funzionalità per poterlo utilizzare appieno. Potrai inoltre conoscere le funzioni basilari del GIS, capire la potenzialità di un database GIS, acquisire il significato e l’importanza di un sistema di coordinate e di proiezioni di mappa.

    Al termine del corso formativo saprai:

    • cos'è un GIS e che cosa può fare
    • come creare e lavorare su mappe GIS in ArcMap
    • come accedere a un database GIS e creare una query
    • la struttura di due formati dei dati GIS
    • cos'è un dato geografico, come è fatto e come localizzarlo
    • cos'è l’analisi spaziale e come risolvere problemi di tipo geografico utilizzando i tools per l’analisi in ArcGIS.
    Contenuti: 
    • conoscere il GIS: funzioni base, applicazioni al mondo reale
    • analizzare una mappa GIS: caratteristiche, layers, dataframes, analisi della scala di una mappa, relazioni tra oggetti e attributi
    • analizzare un database GIS: tabelle di attributi, identificazione degli oggetti, definizione della simbologia basata sugli attributi degli oggetti e inserimento delle loro relative labels
    • creare un layout di mappa: differenza tra layout view e data view, uso della layout toolbar, templates di mappa, modifica degli elementi della mappa, stampa di una mappa
    • comprendere il concetto di posizione: distinzione tra un sistema di coordinate e di proiezioni, misurazione aree e distanze su una mappa
    • utilizzare dati raster e dati vettoriali: rappresentazione geografica, simbologia in un raster, utilizzo di dati raster e dati vettoriali, Geodatabase
    • acquisire dati geografici: formato dati, metodi di creazione di un dato geografico, ArcCatalog per analizzare dati geografici, utilizzo di metadata
    • interrogare il dato: come comprendere e creare query spaziali
    • analizzare le relazioni spaziali: concetti di overlay e buffer, tools di ArcToolbox, utilizzo di union e intersect
    • risolvere problematiche con il GIS: come applicare gli strumenti GIS per risolvere problematiche di tipo geografico e come creare una mappa per esporre i risultati.
  • ArcGIS Desktop II

    Durata: 
    il corso dura 2 giornate
    Obiettivi: 

    conoscerai le funzionalità disponibili nel software per visualizzare, creare, gestire e analizzare i dati geografici. Imparerai a usare gli strumenti per creare e gestire i dati geografici, visualizzandoli nelle mappe in tutti i differenti modi possibili. Capirai così come ArcGIS Desktop fornisce una completa soluzione a tutte le problematiche di tipo GIS.

    Alla fine del corso, sarai in grado di iniziare a lavorare da solo con il software e saprai:

    • usare i task più comuni di un GIS e identificare le applicazioni di ArcGIS desktop utilizzabili per ogni task
    • capire come utilizzare un Geodatabase per archiviare dati geografici
    • creare ed editare gli oggetti di un Geodatabase
    • modificare e gestire l’aspetto dei layers in ArcMap
    • classificare e creare la simbologia dei dati di una mappa
    • impostare le labels
    • cambiare il sistema di coordinate e proiezioni di mappa
    • accedere alle informazioni degli oggetti nelle tabelle e impostare le proprietà delle tabelle stesse
    • interrogare e analizzare i dati GIS
    • creare mappe e grafici di alta qualità.
    Contenuti: 
    • analizzare i dati geografici: catalogazione dati, dati raster e vettoriali, vantaggi del Geodatabase, shapefiles, coverages, dati cad, gestione dei dati in ArcCatalog, visualizzazione dei dati in ArcMap, concetti base di ArcMap, dati e layers
    • gestire i layers di una mappa: zoom to layer, bookmarks, visualizzazione delle finestre, scale, gruppi di layers, selezione dei layers, file di layer, creazione hyperlinks
    • creare la simbologia qualitativa dei dati: scelta della simbologia (tracciatura, lineare, campitura), creazione di simboli
    • creare la simbologia quantitativa dei dati: opzioni di simbologia (gradazione di colore, gradazione dei simboli, proporzione dei simboli, densità di punti, grafici), classificazione dei metodi (natural breaks, equal interval, quantile, manual), eliminazione di un dato da una classificazione, rendering dati raster
    • impostare le labels degli oggetti in mappa: definizione delle labels in relazione alle caratteristiche dell’oggetto (punti, linee e poligoni), simbologia delle labels, classi ed espressioni di label, cos’è un’annotazione in un Geodatabase e in una mappa
    • usare i sistemi di coordinate e proiezioni di mappa: cos’è un sistema geografico di coordinate, il dato, sistema di coordinate proiettato, proiezioni di mappa, data frames e sistemi di coordinate, trasformazioni geografiche, lavoro con un sistema di coordinate sconosciuto, definizione di una proiezione
    • creare un layout di mappa: layout view, proprietà dei data frame per i layout, adding legends, barre di scala e altri elementi di mappa, esportazione mappe
    • gestire le tabelle: struttura di una tabella, tabelle di attributi, tabelle non spatial, interrogazione tabelle, creazione grafici e report, utilizzo di join e relate per unire tabelle, cardinalità
    • editare oggetti e attributi: editor toolbar, strumenti più comuni di editing, task di editing, snap all’oggetto durante l’editing, attributi di editing, calcolo dei valori per aree geometriche, tipico workflow di editing
    • creare Geodatabase e feature classes: tipi di Geodatabase, organizzazione di un Geodatabase e di una feature class, proprietà e attributi di una feature class, creazione, visualizzazione ed editing di un metadata, importazione ed esportazione di un metadata, creazione oggetti in una nuova feature class
    • riconoscere posizioni relative agli attributi: aggiunta delle coordinate (x,y), localizzazione posti, indirizzi, percorsi e vicinanze, geocoding, componenti del geocoding (tabella degli indirizzi, address locator, dati di riferimento), geocoding workflow, sorgente dati di riferimento
    • risolvere problemi spaziali con query e analisi: concetti base dell’analisi GIS, workflow dell’analisi, comuni operazioni di analisi (query spaziali e di attributo, estrazione dati dai layers, buffering, overlay degli oggetti), concetti di base del geoprocessing, risultati delle analisi spaziali
    • personalizzare ArcGIS Desktop: motivi per personalizzare l’interfaccia, personalizzazione del dialog box, aggiunta di nuovi comandi toolbar e menù, come salvare le personalizzazioni e come salvare le personalizzazioni come templates.
  • ArcGIS Desktop III

    Durata: 
    il corso dura 2 giornate
    Obiettivi: 

    imparerai come applicare gli strumenti GIS in un contesto workflow e approfondirai l’utilizzo dei dati in un Geodatabase, l’analisi e il Geoprocessing.

    Al termine del corso saprai:

    • aggiungere dati a un Geodatabase provenienti da diverse sorgenti
    • lavorare con sottotipi per editare i dati
    • editare e validare le geometrie e gli attributi usando la topologia del Geodatabase
    • elaborare strumenti di analisi utilizzando dialog boxes
    • costruire un modello completo utilizzando il Model Builder.
    Contenuti: 
    • inserimento dati in un Geodatabase: vantaggi della migrazione dei dati in un Geodatabase, file e personal Geodatabase, caricamento ed importazione dei dati, sorgente dati disponibile a conversione, strumenti di conversione di ArcToolbox, importazione ed esportazione i dati in ArcCatalog o utilizzando xml, copia ed incolla dei dati tra Geodatabase, batch e conversione singola, caricamento dati in una feature class esistente con il simple data loader, visualizzazione dei dati relativi alle coordinate (x,y) da una tabella, accesso a dati tabellari con una connessione ole db, aggiunta dati da un GIS server, utilizzo di proiezioni di mappa e datum
    • comportamento del Geodatabase: definizione di "comportamento", impostazione e definizione di regole e comportamenti quali valori di default, sottotipi, domini, topologia del Geodatabase
    • editazione dati GIS: creazione di nuovi dati (digitalizzare, editare, copiare ed incollare direzione, lunghezza, collegamento in parallelo) e di poligoni adiacenti utilizzando lo strumento autocomplete polygon, modifica delle features esistenti o ri-formazione di features esistenti, come esplodere le multiparti di una feature e come editare utilizzando domini, sottotipi e topologia
    • allineamento dati spaziali: problemi più frequenti di allineamento dati spaziali, georeferenziazione dati cad, trasformazione dei dati, errori
    • gestione strumenti e setting di geoprocessing: tipologie di toolboxes e come sono archiviati, tipologia di tools (di sistema, modelli, scripts), posizionamento tools in ArcToolbox, tools, parametri di tool, parametri di errore, tool layers, risultati del geoprocessing
    • analisi dei dati GIS: panoramica dei principali tool di analisi (buffer, clip, intersect, select, union), uso di tool di prossimità (near, spatial join, multiple ring buffer, create thiessen polygons), analisi dati tabellari, creazione di un raster subset, opzioni di analisi al di fuori di ArcGIS desktop, tipico workflow di analisi
    • analisi usando il modelbuilder: uso del modelbuilder, come disegnare e creare un modello, elementi di un modello (tools e variabili), setting delle proprietà di un modello, creazione della documentazione relativa a un modello
    • progetti di analisi con il GIS: progetti reali di analisi con i GIS, processo analitico per ogni progetto.
  • CADAstral

    Durata: 
    il corso dura 1 giornata
    Obiettivi: 

    imparerai ad acquisire e digitalizzare la cartografia catastale a partire dalla scansione delle mappe cartacee. Conoscerai le fasi iniziali di caricamento dei file raster, di importazione dei punti fiduciali e di vettorizzazione di tutti gli strati informativi costituenti la mappa catastale nella sua interezza. In particolare, saprai:

    • esaminare gli strati informativi costituenti la cartografia catastale, l'interfaccia, gli strumenti di visualizzazione e interrogazione delle componenti cartografiche e il formato dei dati catastali
    • come lavorare con le proiezioni e le scale, georeferenziare, esportare e validare dati, stampare. Inoltre conoscerai l'ambiente di editazione.

    Contenuti: 
    • editare gli elementi grafici e geometrici distinguibili sulla mappa scansionata
    • georeferenziare un tema raster non georeferenziato o con georeferenziazione non corretta attraverso l'uso di versori di spostamento e delle funzioni di rotazione e rettifica
    • importare i file PreGeo per acquisire gli aggiornamenti catastali costituiti da frazionamenti e tipi mappali
    • importare o esportare gli strati informativi nei formati shapefile/dxf/cxf
    • effettuare una serie di verifiche sui dati geometrici per controllare che non siano stati inseriti dati non compatibili con la corretta costituzione della banca dati definitiva
    • stampare un estratto di mappa, il repertorio dei punti fiduciali, una visura o semplicemente un estratto di mappa
    • stampare i fogli, gli sviluppi e gli allegati di tutti i Comuni o di un Comune specifico alla scala desiderata.

  • CatView

    Durata: 
    il corso dura 1 giornata
    Obiettivi: 

    imparerai a consultare, in modo semplice ed efficiente, la banca dati catastale costituita a partire dai dati censuari, cartografici e planimetrici liberamente forniti all'ente comunale o sovracomunale dall'Agenzia del Territorio. In particolare, conoscerai gli strumenti di visualizzazione, interrogazione e analisi per:

    • ricercare una particella terreni, un immobile o un soggetto con la possibilità di impostare dei filtri sugli attributi significativi (identificativi catastali, codice fiscale, ecc.)
    • consultare la planimetria (immagine), il docfa (pdf) e l’estratto planimetrico (immagine) di un’unità immobiliare urbana
    • passare dinamicamente dall’individuazione in mappa di un immobile alla visualizzazione dei soggetti intestatari e viceversa
    • sovrapporre la cartografia catastale a ulteriori strati informativi tematici come supporto all’analisi dei dati territoriali
    • effettuare elaborazioni statistiche su gruppi di record (per esempio, il calcolo della rendita complessiva di un insieme di immobili) individuati attraverso l’utilizzo di un filtro di ricerca (ad esempio, la categoria catastale)
    • stampare visure attuali o storiche in riferimento a un soggetto piuttosto che a una particella terreni o unità immobiliare urbana
    • stampare estratti di mappa alla scala desiderata
    • predisporre un piano particellare, con estrazione dei dati anagrafici e cartografici necessari per individuare le superfici di esproprio
    • individuare le aree fabbricabili mettendo a confronto le particelle catastali con gli strati informativi che rappresentano le zone urbanistiche edificabili.
    Contenuti: 

    inquadramento di CatView nell’ambiente GloboGIS: interfaccia, strumenti di visualizzazione, interrogazione e restituzione delle componenti anagrafiche e cartografiche, elaborazioni statistiche ed estrazione dati, procedura di aggiornamento della banca dati catastale.

  • CTManager

    Durata: 
    il corso dura 1 giornata
    Obiettivi: 

    imparerai a mantenere aggiornata la cartografia tecnica comunale attraverso il governo dei processi di pianificazione, progettazione e realizzazione che concorrono a modificare la realtà territoriale e a definire un nuovo stato di fatto. Il corso tiene conto anche delle peculiarità del comma 4-bis dell’articolo 35 della Legge regionale (Regione Lombardia) 11/03/2005, n. 12, che si sofferma sulla necessità di garantire un flusso continuo e tempestivo di dati per l’aggiornamento del database topografico: solo in questo modo può infatti uniformarsi alla velocità di cambiamento e rappresentare in maniera adeguata il territorio.

    Al termine del corso saprai:

    • come funziona il modello organizzativo attraverso l’illustrazione degli strumenti organizzativi, normativi e tecnologici che stanno alla base del processo di mantenimento del database topografico
    • attivare le procedure di mantenimento delle informazioni attraverso il monitoraggio delle fasi di progettazione, attuazione, consolidamento e collaudo finale
    • accedere agli strumenti di editazione per modificare e inserire le entità puntuali, lineari o poligonali costituenti i temi cartografici dell’applicativo
    • storicizzare i dati anagrafici e geometrici in modo che sia possibile in ogni momento ricostruire la situazione della banca dati a una determinata data per eseguire analisi storiche e monitorare la dinamica evolutiva del contesto territoriale di riferimento.
    Contenuti: 
    • inquadramento di CTManager nell’ambiente GloboGIS: interfaccia, strumenti di visualizzazione, interrogazione, illustrazione degli strati informativi costituenti la carta tecnica comunale
    • esercitazione applicata alla gestione di un’area in trasformazione attraverso l’attivazione delle fasi di progettazione, attuazione, consolidamento e chiusura.

Pagine