Semplicità e rigore, si può fare?

Firma qui!Il progressivo ampliarsi della platea dei cittadini che accedono ai servizi erogati dallo Sportello Telematico™ ci sollecita una riflessione sulla possibilità di ricevere istanze telematiche senza richiedere che moduli e allegati siano sottoscritti con la firma elettronica o digitale. Occorre però far convergere la necessità di semplificazione con il rigore giuridico, che garantisce la validità degli atti posti in essere dai cittadini nei confronti dell’Amministrazione.

Quando una Pubblica Amministrazione riceve istanze telematiche deve essere in grado di dimostrare nel tempo la formazione della volontà del soggetto e l'integrità di tutta la documentazione presentata. Come garantire tutto questo se i moduli e gli allegati non sono firmati?

Comune di Sesto San Giovanni (MI): seminario formativo accreditato gratuito "Lo sportello telematico per le attività produttive e l'edilizia"

Il Comune di Sesto San Giovanni ha adottato un nuovo sportello telematico per l'edilizia e le attività produttive.

Lo sportello telematico ha l'obiettivo di semplificare la vita di cittadini e professionisti: accedendo con la propria Carta Nazionale dei Servizi, è possibile inviare le proprie pratiche completamente via Internet. Occorre compilare dei moduli digitali intelligenti e aggiungere tutti gli allegati richiesti per quell'istanza, proprio come se la si presentasse in cartaceo.

Cittadini e professionisti invadono lo Spazio Città di Cassano d'Adda: grande partecipazione per l'open day organizzato dal Comune

Ad accogliere gli oltre cinquanta professionisti e cittadini arrivati a Cassano d'Adda per visitare lo Spazio Città ci ha pensato prima la sala consiliare del Comune per una presentazione teorica, poi lo Spazio Città stesso.

Le firme multiple

Matrioska

Alcuni documenti sono validi solo se sono firmati da più persone, come nel caso di un contratto che deve essere firmato da tutte le parti coinvolte. L'ordine con cui le firme sono apposte può rivestire o meno importanza, come nel caso in cui il notaio firma il documento del contratto solo dopo che lo hanno firmato i contraenti.

Cosa si intende per firme multiple di un documento informatico?

Le firme multiple sono firme elettroniche apposte allo stesso documento da diversi sottoscrittori.

Quali sono i formati di firma accettati dalla PA?

Può succedere che qualche utente chieda di presentare documenti in formati diversi da quelli accettati dallo Sportello telematico™.

Come rispondergli? Eccovi un breve vademecum sui formati di firma.

Com’è fatta una firma elettronica?

Busta crittograficaPrima di affrontare il tema dei formati della firma elettronica può essere utile, senza pretendere di inoltrarci in aspetti tecnici complessi, rinfrescarci la memoria sui concetti che stanno alla base della firma elettronica.

Apporre una firma usando un certificato elettronico significa creare un file, chiamato busta crittografica, nella quale sono inseriti:

Comune di Pavia: corso di formazione gratuito sullo sportello telematico comunale dell'edilizia

Il Comune di Pavia promuove un corso gratuito, dedicato ai professionisti del territorio, per conoscere al meglio lo sportello telematico comunale dell'edilizia.

Il corso è stato organizzato per la mattinata di:

venerdì 27 novembre 2015
dalle 9.30 alle 12.30
nella sala conferenze Casa del Giovane – Via Lomonaco n. 43, Pavia

 

Ecco il programma completo della giornata:

Comune di Cassano d'Adda (MI): seminario formativo accreditato gratuito "Lo sportello Spazio Città"

Il Comune di Cassano d'Adda ha avviato un processo di digitalizzazione di quasi tutte le istanze comunali. Un progetto innovativo che si è concretizzato con la realizzazione di un servizio ancora più efficiente e a misura di cittadino: lo Spazio Città.

Il protocollo delle CCIAA e il fascicolo d'impresa

Fascicolo informaticoNon so cosa accada nelle altre Regioni italiane, ma in Regione Lombardia si sta trionfalmente sperimentando il fascicolo informatico d'impresa di cui all'articolo 43-bis, comma 1, lettera b del Decreto del Presidente della Repubblica 28/12/2000, n. 445.

Ora, dipenderà dalla mia notoria difficoltà a comprendere le cose di questo mondo, ma proprio non mi riesce di capire perché si stia ancora sperimentando una cosa che, a mio modo di vedere, dovrebbe essere già funzionante da almeno dieci anni.

Provo a spiegarmi: il concetto di fascicolazione dei documenti per procedimento e per affare è presente sin dall'introduzione del protocollo informatico. Infatti:

Pagamenti elettronici: lo Sportello telematico sarà presto su PagoPA!

Il sistema di pagamenti elettronici consentirà a cittadini e imprese di effettuare qualsiasi pagamento in modalità elettronica verso le pubbliche amministrazioni e i gestori di servizi di pubblica utilità.

Pagine